Ibl Banca – Opinioni dei Clienti

Tramite questa pagina è possibile leggere le opinioni su Ibl Banca pubblicate dai clienti sul sito.

Ibl Banca nasce nel 1927 come Istituto Nazionale di Credito agli Impiegati, ma solo nel 2004 cambia la denominazione in quella attuale, per diventare gruppo bancario nel 2008. Oggi è tra le realtà principali del sistema di erogazione del credito personale in Italia.

ibl banca opinioni clienti

I principi su cui fonda la sua attività sono la rapidità, l’efficienza e la trasparenza, oltre che la cura del cliente, al quale sono proposte offerte personalizzate, in modo da meglio rispondere alle sue esigenze. Lo fa, tramite una rete di filiali sparsa in tutto il territorio nazionale, nonché la controllata Ibl Family.

Tra le proposte di Ibl Banca vi è la cessione del quinto, un prestito personale, che consiste nel prelievo alla fonte della rata mensile da parte del datore di lavoro, il quale non può esimersi dall’incombenza. Il rimborso ha una durata minima di 24 mesi e una massima di 120 mesi. L’importo della rata non può eccedere il 20% dello stipendio o della pensione, al netto dei contributi e delle imposte.

L’istituto offre un servizio rapido, garantendo anche anticipi immediati, nonché la comodità di un piano di ammortamento della durata massima fino a 10 anni e la semplicità della singola firma, ovvero la non richiesta della fideiussione, grazie alla solida garanzia qui prestata dalla busta paga. Infatti, anche nel caso di cessazione del rapporto di lavoro, la banca sarà garantita con il TFR già accantonato in favore del lavoratore.

Facciamo qualche esempio: un prestito con la cessione del quinto di 8.000 euro viene erogato da Ibl Banca al TAN fisso del 5,25% e al TAEG fisso del 7,52%. Nel caso di rimborso in 120 rate, l’importo mensile di ciascuna sarà pari a 94 euro.

Un prestito di 17.000 euro in 120 rate sconterà un TAN fisso del 5,40% e un TAEG fisso del 7,43% e l’importo di ciascuna rata sarà di 199 euro. Se saliamo a 20.000 euro, le 120 rate mensili avranno ciascuna un importo di 237 euro per un TAN fisso del 5,70% e un TAEG fisso del 7,71%. Infine, se il finanziamento richiesto fosse di 31.200 euro, le 120 rate mensili sarebbero cadauna di importo pari a 371 euro e il TAN fisso sarebbe del 6%, mentre il TAEG del 7,8%.

Nel caso la cessione del quinto, date le limitazioni della rata mensile, risultasse insufficiente per le proprie esigenze di liquidità, il lavoratore dipendente potrebbe richiedere anche il prestito delega, le cui caratteristiche sono essenzialmente le stesse della cessione del quinto, salvo il fatto che qui il datore di lavoro o l’ente previdenziale non è obbligato ad effettuare le trattenute. In questo modo, l’importo della rata potrà raddoppiare fino al 40% massimo dello stipendio o della pensione, al netto di imposte e contributi.

Quanto alle somme richiedibili, con un prestito personale di Ibl Banca si può ottenere una liquidità minima di 2.000 e una massima di 60.000 euro.

Con il consolidamento debiti, Ibl Banca sostituisce i prestiti già accesi dal cliente, attraverso uno nuovo e che prevede un’unica rata mensile. Inoltre con Saldarate Ibl può essere ottenuta anche liquidità aggiuntiva, nel caso il cliente avesse bisogno di finanziare nuove spese. Non è richiesta alcuna motivazione, trattandosi di un prestito personale.

Sul fronte dei conti deposito, con ContosuIbl Vincolato si otterrà ben l’1,40% per somme vincolate a 3 mesi, l’1,50% per quelle a 6 mesi, l’1,75% a 12 mesi, l’1,85% a 18 mesi e, infine, il 2% per vincoli a 2 anni. Le somme vengono accreditate su ContosuIbl Libero, insieme all’interesse maturato.

Con ContosuIbl Vincolato con Cedola Trimestrale si hanno rendimenti persino più alti. Gli interessi potranno essere incassati ogni 3 mesi. Il rendimento offerto è dell’1,45% per i vincoli a 6 mesi, dell’1,70% a 12 mesi, dell’1,80% a 18 mesi, dell’1,95% a 24 mesi e del 2,25% a 36 mesi.

Se vuoi avere una carta con la quale accedere a tutti i servizi di Ibl Banca, puoi richiedere CartaconTE. Con essa, avrai le funzioni di un conto corrente, uno strumento di pagamento per gli acquisti anche online, per prelevare contanti, un servizio di ricarica automatica per avere liquidità sempre disponibile.

La carta è riservata ai titolari di Conto con Ibl Banca. Può essere attivata recandosi in filiale e non presenta alcun costo. Sulla carta puoi accreditare a zero spese lo stipendio o la pensione, fare acquisti in tutto il mondo presso gli ATM aderenti al circuito MasterCard, ricevere o inviare i bonifici, pagare le utenze e acquistare ricariche telefoniche. Quanto agli importi delle ricariche, essi variano da 1 a 30.000 euro.

Con Ricarica Automatica, stabilisci quale sia l’importo sempre a tua disposizione sulla carta ricaricabile, in modo da usarla più facilmente ed evitare di trovarsi con fondi insufficienti per effettuare pagamenti. Ciò significa che quando la carta viene utilizzata, il credito residuo si ripristina automaticamente all’importo fissato. Di fatto, viene meno la necessità di ricaricare la carta.

Ibl Banca

Ibl Banca
0

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *