Fineco – Opinioni dei Clienti

Tramite questa pagina è possibile leggere le opinioni su Fineco pubblicate dai clienti sul sito.

Fineco è la banca online del Gruppo Unicredit, di recente sbarcata in borsa e quotata a Piazza Affari. Gode di uno dei maggiori indici di solidità patrimoniale in Italia, un fatto molto positivo in un periodo di timori e incertezze diffusi tra i risparmiatori. Fondata nel 1999, oggi gestisce un patrimonio di oltre 55 miliardi.

fineco opinioni dei clienti

Il conto corrente Fineco è a zero spese e consente di prelevare gratuitamente ogni mese fino a 3000 euro. I bonifici verso l’Italia sono sempre gratuiti e il versamento di assegni e contanti è garantito 24 ore al giorno. Con l’apertura del conto viene rilasciata senza spese la carta bancomat Fineco Card Debit. Inoltre, il servizio MoneyMap avverte quando si sta spendendo oltre il solito. Per l’apertura del conto bastano pochi minuti, senza nemmeno uscire da casa e anche nella fascia oraria serale.

Sono due i conti correnti della banca online, Conto clienti privati e Conto Small Business. Il primo contiene diversi servizi gratuiti e offre gli interessi con il conto deposito collegato, CashPark. Esso consente di accedere a tutte le principali borse mondiali, di entrare in possesso di tutti gli strumenti necessari per investire e di avere il supporto di un consulente finanziario.

Conto Small Business è dedicato ai liberi professionisti e alle ditte individuali e a fronte di un canone mensile di 5,95 euro offre 50 operazioni gratuite per trimestre, dando diritto alla domiciliazione delle utenze, al pagamento della Delega F24, ai versamenti di assegni e contanti tramite ATM abilitati, ai prelievi gratuiti presso gli sportelli del Gruppo Unicredit, prelievi su circuito BANCOMAT al di fuori del Gruppo Unicredit, al MAV, RAV e RIBA, ai bonifici in Italia e nell’area SEPA, ai bonifici esteri UE fino ai 50.000 euro e ai versamenti degli assegni allo sportello tramite PFA. Oltre le 50 operazioni sarà addebitato un costo di 1,95 solo per il pagamento tramite modello F24, versamenti di contanti e assegni tramite ATM, prelievi presso sportelli non appartenenti al Gruppo Unicredit, per i MAV, RAV e RIBA e per i versamenti degli assegni allo sportello tramite PFA.

Andiamo a vedere i prestiti di Fineco. Il finanziamento per i propri progetti arriva fino a 30.000 euro, rimborsabili in un arco di tempo massimo di 7 anni. Non ci sono spese di istruttoria e commissioni per l’incasso della rata, non viene richiesta alcuna motivazione e alcuna garanzia aggiuntiva. Attualmente il TAN fisso applicato è del 6,95%, mentre il TAEG sale di poco e fino a un massimo del 7,53%. Tale basso differenziale evidenzia come la banca non gravi il finanziamento con costi diversi dagli interessi, se non per lo stretto necessario e finalizzato all’espletamento della pratica. Un esempio, se si chiedono 10000 euro da rimborsare in 48 mesi, la rata mensile sarà pari a 239,23 euro. Tra i requisiti per potere accedere al prestito ci sono l’essere cliente di Fineco da almeno 3 mesi o avere l’accredito dello stipendio o della pensione presso un conto Fineco, oltre che risultare titolare di un saldo superiore a -500 euro.

Fineco offre anche il consolidamento debiti. Se si hanno più finanziamenti in corso e, quindi, si devono pagare ogni mese diverse rate, è possibile unificarle attraverso un unico finanziamento del valore compreso tra 11.000 e 30.000 euro e rimborsabile in un periodo massimo di 72 mesi. La rata potrà risultare anche più leggera.

Fineco offre anche due tipi di fido. Spieghiamo, anzitutto, che per fido si intende un’apertura di credito in conto corrente. In sostanza, la banca mette a disposizione una certa somma, che è possibile utilizzare o meno. Non esiste un piano programmato per il rimborso del finanziamento ottenuto con il pagamento delle rate. Infatti, non appena avrai rimborsato parte del capitale ottenuto, il fido si ricostituisce.

Con Minifido, Fineco mette a disposizione fino a 3.000 euro per le tue esigenze di cassa. Non ci sono interessi, qualora si decidesse di non utilizzare il fido, caso importante, dato che generalmente le altre banche applicano un interesse minimo anche per il caso di mancato utilizzo.

Con Fido 20000 euro su Titoli, la banca concede una maggiore liquidità, ma in cambio bisogna garantire con i titoli in portafoglio, dei quali si rimane proprietario e che è possibile rivendere in qualsiasi momento.

Fineco mette a disposizione anche 2.000 euro per rateizzare le spese effettuate con la carta di credito, i bonifici in fase di esecuzione e i movimenti di conto corrente degli ultimi 30 giorni. Risulta essere anche decidere se rimborsare prima della scadenza del piano, senza costi aggiuntivi.

Fineco Card Debit è una carta gratuita multifunzione, che attraverso la digitazione di un solo codice PIN consente di prelevare contante presso gli ATM di tutta Italia e di effettuare acquisti ai POS convenzionati con addebito immediato sul conto corrente. Possibili il MaxiPrelievo fino a 3.000 euro e il MaxiAcquisto fino a 5.000 euro.

Fineco offre quindi numerosi prodotti, destinati a clienti di tipo diverso.

Fineco

Fineco
0

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *